Tirocinio 2013 retribuito nella Regione Toscana
Lavoro
Giovedì 14 Febbraio 2013 14:22



Tirocinio retribuito 2013 Regione ToscanaTirocini retribuiti nella Regione Toscana dal 2013. Il contributo della Regione Toscana sarà di 300 euro mensili per i giovani in età compresa tra i 18 e i 32 anni non compiuti e di 500 euro per i soggetti disabili che restituirà alle aziende private e ordini coinvolti nell'accordo. In Toscana il tirocinio non curriculare deve avere una retribuzione obbigatoria minima di € 500 mensili lordi. Leggi le istruzioni per l'uso per aziende e tirocinanti.

Tutte le info su:
http://www.giovanisi.it/2013/02/04/praticantati-retribuiti/
Consorzio Professional Service
Sito web dedicato: progettogiovani.cpstoscana.it
Mail dedicata: progettogiovani@cpstoscana.it
Telefono: 055 5522962

Praticantati retribuiti

Dopo aver reso obbligatoria la retribuzione dei tirocini non curricolari presso enti pubblici o privati, la Regione Toscana ha firmato tre accordi, che coinvolgono 39 fra ordini e associazioni professionali  che consentono di estendere questa possibilità anche ai praticantati, obbligatori e non, finalizzati all’esercizio della professione e ad alcuni tirocini curricolari (mentre per i tirocini curriculari è necessario un ulteriore atto condiviso con le  Università,  per i praticantati  la procedura è operativa).
La legge regionale 3, approvata lo scorso gennaio, introduce una retribuzione obbligatoria di almeno 500 euro mensili lordi per i tirocini non curricolari ma non norma i tirocini inclusi nei tre accordi: con essi la Regione mira ad allargare questa forma di incentivo anche per queste tipologie di tirocini.

Negli accordi, infatti, la Regione  si impegna a rimborsare 300 euro mensili agli studi professionali o agli enti che attivano tirocini per almeno 500 euro mensili lordi.

Il contributo della Regione sarà di 300 euro mensili per i giovani in età compresa tra i 18 e i 32 anni (non compiuti) e di 500 euro per i soggetti disabili e svantaggiati (vedi di seguito paragrafo ‘Modalità di applicazione/1).

Le modalità di richiesta ed erogazione del contributo regionale sono regolate dall’Avviso Pubblico approvato con Decreto n. 6429 del 20 -12- 2012 e pubblicato sul BURT n. 5 del 30-01-2012 (consultabile sul sito dedicato a questo link).

Il decreto n.6671 del 03-12-2009 individua il Consorzio Professional Service (CPS) come il soggetto consortile previsto dalla legge n.73/2008 (“Norme in materia di sostegno alla innovazione delle attività professionali intellettuali”) che coadiuverà (come rappresentante di professionisti, attraverso la sua struttura) Regione Toscana nel progetto al fine di consentire la massima diffusione nel mondo delle professioni intellettuali.

Tipologie di tirocinio incluse negli accordi :
Praticantati obbligatori. I praticantati obbligatori sono quelli che devono necessariamente essere sostenuti per esercitare la professione una volta conseguito il titolo di studio.  In questo caso la Regione si impegna a dare un contributo dal settimo mese di praticantato per un massimo di 12 mesi.

Praticantati non obbligatori. Sono tirocini non obbligatori ma comunque finalizzati all’esercizio della professione. Le modalità e l’entità del contributo regionale sono le stesse dei praticantati obbligatori, salvo che il contributo può partire dal primo mese di tirocinio fino ad una durata massima di 12 mesi.

Tirocini curricolari. (Non ancora operativi,  è necessario un ulteriore atto condiviso con le  Università che sarà firmato nei prossimi mesi).

Destinatari del contributo
Possono accedere al contributo della Regione Toscana sul rimborso dei praticantati, obbligatori e non, sia i soggetti privati e che gli enti pubblici ospitanti. Il cofinanaziamento da parte della Regione Toscana è concesso per praticantati svolti da soggetti in età compresa tra i 18 e i 32 anni (non compiuti).
In caso di soggetto ospitante privato è consentita l’attivazione di queste tipologie di tirocinio anche in assenza di dipendenti a tempo indeterminato.

Validità dell’Avviso pubblico
L’Avviso pubblico è valido a partire dal 1° febbraio 2013. E’ quindi possibile registrarsi per inoltrare la richiesta di attivazione della procedura attraverso l’utilizzo del sito web dedicato gestito dal CPS.

Durata
Il cofinanziamento regionale è corrisposto per i praticantati, obbligatori e non, che hanno una durata minima di 2 mesi e per un massimo di 12 mesi. Nel caso dei praticantati obbligatori il contributo regionale sarà corrisposto a partire dal settimo mese.

Modalità di applicazione
Ai fini dell’ammissibilità all’erogazione del contributo regionale, il praticantato:
a) deve essere svolto in Toscana presso la sede del soggetto ospitante;
b) deve essere inoltrato mediante il sito web dedicato
c) per le professioni ordinistiche con tirocinio obbligatorio, i praticantati devono essere in corso da almeno 6 mesi;
d) per i praticantati non obbligatori, deve prevedere un progetto formativo;
e) non può prevedere che il praticante sia utilizzato per funzioni che non rispettino gli obiettivi formativi;
f) non può prevedere che il praticante sia utilizzato per sostituire i contratti a termine, per sostituire il personale del soggetto ospitante nei periodi di malattia, maternità o ferie né per ricoprire ruoli necessari all’organizzazione;
g) deve prevedere un rimborso spese forfetario da parte del soggetto ospitante di almeno Euro 500,00 mensili lordi;
h) deve prevedere un tutore presso il soggetto ospitante: nel caso di soggetto ospitante privato, il tutore può essere il titolare dello studio, uno dei professionisti associati o il titolare dell’attività; nel caso di ente pubblico il tutore è il dirigente o il funzionario individuato dall’ente stesso;
i) potrà essere attivato anche nel caso in cui il soggetto ospitante non abbia dipendenti a tempo indeterminato.

Ai fini dell’ammissibilità all’erogazione del contributo regionale, il soggetto ospitante: 
i. è tenuto ad assicurare il tirocinante contro gli infortuni sul lavoro e per la responsabilità civile verso i terzi;
ii. deve essere in regola con la normativa sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
iii. deve essere in regola con la normativa di cui alla legge n. 68/1999.

Ai fini dell’ammissibilità al contributo regionale, i praticanti:
1) devono avere un’età compresa tra i 18 e 32 anni non compiuti alla data di presentazione dell’istanza. Il limite di età non è previsto per i soggetti disabili di cui alla legge n.68/99, per i soggetti di cui all’art. 4, comma 1 della legge n.381/91 e per i soggetti di cui alla DGR n.768/12.
2) possedere la residenza o il domicilio in Toscana;
3) non devono avere in corso un rapporto di lavoro autonomo, subordinato o parasubordinato con il soggetto ospitante, soggetto privato e ente pubblico presso cui sono ospitati

Istruzioni per l’uso
1) Il soggetto ospitante invia, mediante il sito web dedicato la documentazione riguardante i propri dati personali e la richiesta di ammissione alla procedura regionale di rimborso;
2) Il praticante (o il soggetto ospitante per suo conto) invia, mediante il sito web dedicato, la documentazione riguardante i propri dati personali e una dichiarazione riguardante lo svolgimento del praticantato;
3) Il CPS verifica la completezza dei dati e dei documenti forniti e, nel caso siano riscontrate inesattezze o omissioni, richiede le necessarie integrazioni;
4) La Regione Toscana comunicherà al CPS l’ammissione alla procedura di rimborso;
5) Il soggetto ospitante può ottenere il rimborso parziale o totale (nel caso di categorie svantaggiate) delle somme anticipate al praticante ogni quattro mesi, decorrenti dalla data di richiesta di ammissione alla procedura di rimborso;
6) Le richieste di rimborso devono essere presentate dal soggetto ospitante entro il 10 del mese successivo al quadrimestre di riferimento tramite il sito web dedicato. La richiesta di rimborso dovrà essere corredatta dei bonifici bancari/postali attestanti l’avvenuto pagamento del rimborso spese forfetario al praticante di almeno 500 euro mensili lordi;
7) Il CPS verificherà la rispondenza dei documenti forniti con i requisiti necessari per accedere al rimborso, occupandosi di richiedere eventuali modifiche e/o implementazioni.

Per leggere la documentazione (decreto e avviso) clicca qui
Approvata dal settore regionale competente la Circolare che chiarisce alcuni punti delle modalità di applicazione dell’Avviso pubblico per i praticantati retribuiti.

Informazioni:
Consorzio Professional Service
Sito web dedicato: progettogiovani.cpstoscana.it
Mail dedicata: progettogiovani@cpstoscana.it
Telefono: 055 5522962

Assistenza tecnica:
TiSviluppo
Email: assistenza@tisviluppo.it

FORSE TI INTERESSA ANCHE ..
Domenica 12 Aprile 2015 a Ponte a Elsa, lungo le rive del fiume Elsa si svolgerà 1°Elsa in Pesca,

12 giorni fa
Il programma Erasmus+ avvia un piano di prestiti agevolati rivolto agli studenti impegnati in studi

6 giorni fa
Si apre oggi alle ore 19.00 al Circolo Brusciana, "Spiragli", la mostra-tributo alla rivista dell’

103 giorni fa
Ascolto e counseling su Facebook rivolto ad adolescenti e gestito da adolescenti ma con sbocco infor

106 giorni fa
31 dicembre 2014 al Centro Giovani COMBO di Firenze. Capodanno 2015 con i concerti live di APES ON T

112 giorni fa
Giovane in cerca di casa e autonomia? Bando 2015 per contributo all'affitto per giovani tra i 18 e 3

113 giorni fa
Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento

busy
 

Cerca su ZL

Lavoro News

INTERNATIONAL CAREER DAY MILAN...
Giovedì 9 aprile 2015 a Milano presso Palazzo delle...
Bio Pharma Day
L'8 aprile si terrà a Milano Bio Pharma Day, il...
Il mondo della formazione si f...
Prosegue in quel di Carrara la poposta formativa...
Bandi 2015 per artisti di stra...
Giovani creativi in bolletta? Ecco i bandi 2015 del...

video & contest

Premio Stelvio Massi
E' stato indetto, all'interno del "Festival del cinema...
Bando Concorso "Lo faccio Bene Cine...
Sono aperte le iscrizioni al concorso “Lo faccio...
Film Spray
Sono aperte le iscrizioni per Film Spray, Festival...
FilmSocialClub
Dal 12 al 28 febbraio a Roma, presso lo storico spazio...

News

MINI-CORSO DI PASTICCERIA PER BAMBINI
In occasione del Carnevale di Gola di Empoli,... Leggi tutto...
MINI-CORSO DI PASTICCERIA
Sabato 21 Febbraio alle ore 10.30, in occasione... Leggi tutto...
Dal 28 febbraio al 1 giugno 2015 XVI Edizione...
Festival on the road per eccellenza: Crossroads... Leggi tutto...
CONCORSO LIRICO INTERNAZIONALE JOLE DE MARIA
Al via il bando della terza edizione... Leggi tutto...
La Rete, la Rete, la Rete... o il Web ?!?
Serata di presentazione del corso di... Leggi tutto...
La comunicazione in Toscana
Il futuro della comunicazione in Toscana prima e... Leggi tutto...
Giornata della Memoria 2015
27 gennaio 2015 Giornata della Memoria. Parte... Leggi tutto...
Vai a quel paese gratis! ... Progetti utili a...
#PianoB #Partire - Fai un'esperienza di... Leggi tutto...
Online il Bando 2015 per contributi affitto a...
Giovane in cerca di casa e autonomia? Bando 2015... Leggi tutto...
Corsi di Panificazione
L'associazione Culturale SpaziOlistico Mukthi di... Leggi tutto...
Si fa quel che si può con quel che si ha. Ma...
A Montelupo Fiorentino tante le attività... Leggi tutto...
Funghi della Toscana 2014 - Mostra a Empoli
Nei boschi della Toscana in autunno crescono... Leggi tutto...
1°Elsa in Pesca
Domenica 12 Aprile 2015 a Ponte a Elsa, lungo le... Leggi tutto...
TORNA IIL PATTINAGGIO AL MANDELA FORUM DI FIR...
Il 24 e 25 gennaio 2015 il Mandela Forum di... Leggi tutto...

Comune di Empoli Associazione di Promozione Sociale Videa Creative Commons

Realizzato da Associazione di Promozione Sociale Vidèa con il supporto e patrocinio del Comune di Empoli - Firenze
Eccetto dove diversamente specificato i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons
Credits | www.zonelibere.net 2014 | Condizioni di Utilizzo